Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info :3466872531











domenica 14 maggio 2017

Case cantoniere e masserie abbandonate: lo Stato regala 103 immobili agli under 40


              
Il Demanio lancia il recupero di immobili lungo percorsi ciclopedonali in nome del "turismo lento"
 
 
Il Demanio lancia la concessione gratuita disposta dall’art bonus per il recupero di immobili lungo percorsi ciclopedonali in nome del “turismo lento”. Una vera e industriosa opportunità di lavoro nel turismo al di fuori dei circuiti di massa, per giovani under 40 con idee di recupero e riutilizzo.
IL PROGETTO – Si tratta del progetto Valore Paese – Cammini e Percorsi, diretto a recuperare e a far rivivere oltre 100 immobili pubblici (43 gestiti dall’Agenzia del Demanio, 50 degli Enti territoriali e 10 di Anas): vecchie case cantoniere, locande, masserie, ostelli, ma anche piccole stazioni, caselli idraulici, ex edifici scolastici, torri, palazzi storici, monasteri e antichi castelli da rimettere a lucido per diventare strutture turistiche (punti ristoro, alberghi o ciclofficine) lungo percorsi da svolgere rigorosamente “lentamente”, a piedi o in bicicletta.
OPPORTUNITA’ PER UNDER 40 – Con l’obiettivo di potenziare l’offerta turistico-culturale, migliorare la fruizione pubblica e regolare i flussi turistici decongestionando le destinazioni già sovraffollate, il progetto – che fa parte del Piano Strategico del Turismo e del Piano Straordinario della Mobilità turistica – prevede il coinvolgimento di operatori privati o imprese, cooperative e associazioni composte in prevalenza da giovani under 40 che faranno cambiare pelle alle strutture coinvolte, prevalentemente in disuso (se non in stato di abbandono) e situate lungo la Via Appia, la Via Francigena, il Cammino di Francesco, il Cammino di San Benedetto e le ciclovie Vento, Sole e Acqua (Acquedotto Pugliese).
BANDI DI GARA – Mediante bandi di gara pubblicati dal Demanio entro l’estate, gli immobili saranno infatti dati in concessione gratuita (9 + 9 anni) o in concessione di valorizzazione (fino a 50 anni) per essere trasformati in piccoli hotel, punti ristoro, centri di assistenza, luoghi per attività ricreative, culturali e di formazione, botteghe artigianali, perfino spa o presidi medici, al fine di rispondere alle esigenze di sosta, permanenza, svago e relax di turisti, pellegrini e ciclisti. Per aumentare il coinvolgimento popolare al progetto e costruire bandi ad hoc, dal 9 maggio al 26 giugno sul sito agenziademanio.it sarà possibile partecipare a una consultazione pubblica in cui confluiranno i suggerimenti e le idee di tutti gli interessati, dai giovani ai pellegrini, dai bikers fino al terzo settore e all’imprenditoria.
100 IMMOBILI OGNI ANNO – Dopo il 2017, il progetto sarà replicato anche nel 2018 e nel 2019, sempre dando in concessione 100 immobili ogni anno. Dal Mibact inoltre arriveranno 3 milioni di euro (attraverso 4 bandi) per fornire un tutoraggio alle start up che parteciperanno al progetto e accompagnarle nei primi 2 anni di vita.

martedì 9 maggio 2017

Assunzione precari PA: categorie ammesse

Tre anni di anzianità maturati negli ultimi otto anni: i dettagli del piano straordinario per il superamento del precariato nella PA

Tenta di combattere il precariato in Italia, o quantomeno nella Pubblica Amministrazione italiana, lo schema di Dlgs di riforma del Testo unico del pubblico impiego, attuativo della legge delega Madia, approvato in via definitiva dalle Commissioni di Camera e Senato.

=> Pensioni, cumulo gratuito per i precari

Stabilizzazioni PA: categorie ammesse

La norma prevede la possibilità di stabilizzazione di tutti i lavoratori che abbiano maturato entro il 31 dicembre 2017 tre anni di servizio negli ultimi otto, anche non continuativi, alle dipendenze di una PA sia con contratto a termine che con contratto di collaborazione, purché siano stati selezionati con concorso pubblico.
I tre anni possono essere stati maturati anche presso un’Amministrazione diversa da quella presso cui si è attualmente impiegati, ma sarà quest’ultima a procedere all’assunzione. Stessa procedura anche nel caso in cui in precedenza il lavoro sia stato svolto presso un ente non più esistente perché interessato da procedure di riordino o accorpamento.
L’obiettivo della norma, che ha trovato tutti d’accordo, è di coinvolgere il maggior numero di precari possibile dando il via, con questo piano straordinario di stabilizzazione, al primo vero passo verso una definitiva normalizzazione del pubblico impiego.

=> Assunzioni agevolate genitori precari: guida al bonus

Tetti assunzioni e contratti flessibili

Per gestire le nuove assunzioni i tetti alle assunzioni potranno essere alzati per fare spazio al personale da stabilizzare, purché il tutto rientri nella programmazione triennale sul personale. In più negli enti interessati verrà bloccata la possibilità di sottoscrivere nuovi contratti flessibili. Ai precari da stabilizzare potrà essere proposta la proroga dei contratti con una soluzione-ponte verso la stabilizzazione.
I lavoratori coinvolti, secondo le stime, sono circa 50.000, impiegati soprattutto nella sanità, nelle regioni e negli enti locali, per quanto concerne i contratti a tempo determinato (70%) e negli enti di ricerca per quanto concerne i co.co.pro. (66%).

=> Bonus Sud per assunzione precari

Stabilizzazioni PA: categorie escluse

L’operazione stabilizzazione non vedrà invece coinvolti i dirigenti e i titolari di incarichi nati da nomine politiche, o meglio l’anzianità maturata in questi ruoli non conterà per il calcolo dei tre anni di anzianità. Esclusi anche i lavoratori del settore scolastico, dove restano valide le regole stabilite su misura per il settore, nonché medici, tecnici sanitari e infermieri che però fino al 2018 potranno contare sul meccanismo dei concorsi straordinari avviato con la Legge di Stabilità 2016 (Legge n- 208/2015, comma 543) per adeguare le strutture sanitarie alle norme europee sull’orario di lavoro


-

giovedì 27 aprile 2017

Santer Reply vince le gare regionali..I dipendenti perdono il lavoro

La società Santer  Reply S.p.A. del Gruppo Reply , malgrado l'aggiudicazione di importanti gare Regionali ha deciso di licenziare 21 persone "ritenute non più utili all'Azienda"
Il Corsera  ha scritto : 
Vince quattro appalti regionali e poi licenzia trenta dipendenti.
Via ai licenziamenti decisi dalla Santer, gestore di servizi per Lombardia Informatica sulla sanità, neanche due mesi dopo l’assegnazione dell’ultimo di una serie di quattro bandi per almeno 50 milioni di euro
leggi tutto

Alcuni scatti manifestanti davanti all'ingresso di Via Pirelli del regione lombardia. "Dalle magliette blu alle bandiere rosse"






La Voce Dei Senior: Santer Reply vince le gare regionali.I dipendenti ...: La società Santer  Reply S.p.A. del Gruppo Reply , malgrado l'aggiudicazione di importanti gare Regionali ha deciso di licenziare 21 pe...

mercoledì 26 aprile 2017

Assunzioni nei tribunali: mille posti disponibili

Il ministro Orlando ha firmato il decreto per l'assunzione di altre 1.000 unita nel comparto amministrativo degli uffici giudiziari                                                         

Il ministro della giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto che determina i criteri e le priorità per l’avvio del programma di assunzioni delle 1.000 unità di personale amministrativo, non dirigenziale per l’amministrazione giudiziaria, in attuazione della legge di stabilità per l’anno 2017.
Le nuove assunzioni si aggiungono alle altre 1.000 già autorizzate e per le quali è stato dato avvio al concorso per 800 posti per assistenti giudiziari e ai 200 derivanti dallo scorrimento delle graduatorie in corso di validità (di cui 115 assistenti giudiziari, 55 funzionari informatici e 30 funzionari contabili).
LE POSIZIONI – Il decreto firmato da Orlando prevede che le nuove assunzioni avverranno tutte per scorrimento dalle graduatorie in corso di validità delle pubbliche amministrazioni, comprese quelle del Ministero della giustizia. In particolare, saranno assunte 600 unità con il profilo di Assistente giudiziario reclutate dalla graduatoria del concorso bandito il 22 novembre 2016. Sarà così possibile concretamente ampliare i posti per nuovi assunti nella qualifica di Assistente giudiziario del concorso a 1.400 unità entro fine anno.
Le restanti assunzioni previste dal decreto sono effettuate sempre mediante scorrimento dalle graduatorie delle amministrazioni in corso di validità a cui sono destinati 200 posti per Funzionario giudiziario, 30 posti per Funzionario informatico, 50 posti per Funzionario contabile e ulteriori 120 posti sempre per Assistente giudiziario.
5MILA ASSUNZIONI ENTRO IL 2019 – “Forte -si legge in una nota- è l’investimento anche con tale decreto, così come nel precedente, all’ingresso di giovani professionalità e competenze tecniche in qualifiche fondamentali per il supporto organizzativo degli uffici. Prosegue quindi il programma di reclutamento e di assunzioni di personale per gli uffici giudiziari avviato dal Ministro Orlando in questi anni. Le risorse finanziarie appostate dal 2014 sino al 2019 per i reclutamenti di nuovo personale amministrativo sono per circa 5.100 unità”.
In collaborazione con Adnkronos

Leggi anche:
Ferrovie dello Stato assume: mille posti nei prossimi mesiLamborghini, Mondadori e le altre aziende preferite da chi cerca lavoro in Italia

domenica 5 marzo 2017

Comune Milano: Concorsi per 178 assunzioni, tempo indeterminato




Sono disponibili ben 178 posti di lavoro a tempo indeterminato per vari profili. Ecco cosa sapere sui bandi Comune di Milano e come fare domanda.
Per saperne di più, clicca Qui
ECCO I BANDI:

OggettoTermini presentazione domandaDipendenti AssuntiSpesa effettuata
ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO DI N. 8 ESECUTORI DEI SERVIZI TECNICI – CATEGORIA B1dal 08/02/2017 al 14/02/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA CON PROCEDURA COMPARATIVA PER L’INDIVIDUAZIONE DI N. 1 ESPERTO, ESTERNO ALL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE, CON COMPROVATA ESPERIENZA NEL MANAGEMENT DEI BENI CULTURALI E IN PARTICOLARE NELL’AMBITO DELLO SPETTACOLO DAL VIVO, PER LA COSTITUZIONE DELLA COMMISSIONE GIUDICATRICE PER LA PROCEDURA DI GARA PER L’AFFIDAMENTO DELLA CONCESSIONE IN USO DEL TEATRO MACIACHINI, SITO IN VIA BOVIO 5, PER ATTIVITÀ CULTURALI E DI SPETTACOLO DEDICATE ALL’INFANZIA E ALLA GIOVENTÙdal 30/12/2016 al 10/01/20171
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 6 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI CULTURALI – CATEGORIA C – POSIZIONE GIURIDICA 1.dal 30/12/2016 al 29/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 13 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI TECNICI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 01/04/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 27 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI INFORMATIVI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 01/04/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 3 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI CULTURALI - AMBITO SICUREZZA MUSEI E SEDI ESPOSITIVE – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA 1.dal 30/12/2016 al 01/04/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 8 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 29/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 13 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI – CONTABILI - CATEGORIA C – POSIZIONE ECONOMICA 1.dal 30/12/2016 al 27/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 15 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 27/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI CONSERVATORE DEI BENI CULTURALI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3dal 30/12/2016 al 29/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI COMPLESSIVI N. 8 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI COLLABORATORE DEI SERVIZI TECNICI – CATEGORIA B – POSIZIONE GIURIDICA B3.dal 30/12/2016 al 27/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 8 POSTI DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI TECNICI - CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 2 POSTI DI CONSERVATORE DEI BENI CULTURALI - CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI- ESPERTO IN RELAZIONI INTERNAZIONALI CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 30/01/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 7 POSTI DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI - CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 30/01/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 19 POSTI DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI- CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 8 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI TECNICI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 01/04/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 7 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI ECONOMICO-FINANZIARI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3. dal 30/12/2016 al 27/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 13 POSTI DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI TECNICI - CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 3 POSTI DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI CULTURALI- CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 34 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI COLLABORATORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI - CATEGORIA B – POSIZIONE GIURIDICA B3.dal 30/12/2016 al 01/04/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 8 POSTI DI COLLABORATORE DEI SERVIZI TECNICI - CATEGORIA B – POSIZIONE GIURIDICA B3 dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 19 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1.dal 30/12/2016 al 29/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI AVVOCATO – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 29/03/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER TITOLI ED ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 1 POSTO A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI ISTRUTTORE DIRETTIVO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D1 - DA ADIBIRE ALL’AREA RELAZIONI INTERNAZIONALI.dal 30/12/2016 al 01/04/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 13 POSTI DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI-CONTABILI - CATEGORIA GIURIDICA C.dal 30/12/2016 al 30/01/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 6 POSTI DI ISTRUTTORE DEI SERVIZI CULTURALI - CATEGORIA GIURIDICA C.dal 30/12/2016 al 30/01/20170€ 0,00
SELEZIONE PUBBLICA, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 10 POSTI A TEMPO INDETERMINATO DEL PROFILO PROFESSIONALE DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI INFORMATIVI – CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 29/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI AVVOCATO- CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00
AVVISO DI MOBILITÀ VOLONTARIA AI SENSI DELL’ART. 30 DEL D.LGS. 165/2001 E s.m.i. PER LA COPERTURA DI N. 8 POSTI DI FUNZIONARIO DEI SERVIZI AMMINISTRATIVI - CATEGORIA D – POSIZIONE GIURIDICA D3.dal 30/12/2016 al 22/03/20170€ 0,00

mercoledì 22 febbraio 2017

Ferrovie dello Stato assume: al via le selezioni per 1000 nuovi posti



Scatta il turnover
Frutto di un accordo sindacale autofinanziato da FS attraverso le risorse del Fondo bilaterale di sostegno al reddito, il progetto di assunzione – che sarà avviato dopo l’emanazione del Decreto interministeriale Lavoro/Economia che dovrà recepire l’accordo – prevede la sostituzione di mille lavoratori che saranno gradualmente accompagnati alla pensione.  E’ previsto quindi l’inserimento di altrettanti giovani nelle aziende di Ferrovie dello Stato: RFI, Mercitalia, Trenitalia. Ma possono aprirsi in ogni caso anche altre opportunità professionali.


Come candidarsi
“Le nuove assunzioni – si legge sul sito di FS – permetteranno alle varie aziende del Gruppo FS Italiane di poter contare su un ulteriore strumento a supporto del Nuovo Piano Industriale, attraverso l’acquisizione di competenze più moderne ed adeguate per la sua realizzazione”. Per potersi candidare, basterà andare sul sito e compilare l’apposito form online allegando il curriculum.
I requisiti utili per candidarsi
Agli aspiranti lavoratori è richiesta un’età non superiore ai 29 anni ed un diploma ad indirizzo tecnico di almeno cinque anni. Vi è poi il requisito della patente di guida B, dell’acutezza visiva di 10 decimi per ciascun occhio con campo visivo e senso cromatico normale, oltre alla voce afona a non meno di 8 metri da ciascun orecchio.








martedì 7 febbraio 2017

La lettera d'addio di Michele, trentenne precario che si è tolto la vita. "Appartengo a una generazione perduta"





Michele si è tolto la vita. Stanco di essere senza futuro e prospettive. Prima di andarsene, questo trentenne friulano, ha scritto una lettera, pubblicata per volontà dei genitori (e che oggi riporta il Messaggero Veneto) perché questa denuncia non cada nel vuoto. Ecco il testo.
Ho vissuto (male) per trent’anni, qualcuno dirà che è troppo poco. Quel qualcuno non è in grado di stabilire quali sono i limiti di sopportazione, perché sono soggettivi, non oggettivi.
Ho cercato di essere una brava persona, ho commessi molti errori, ho fatto molti tentativi, ho cercato di darmi un senso e uno scopo usando le mie risorse, di fare del malessere un’arte.
Ma le domande non finiscono mai, e io di sentirne sono stufo. E sono stufo anche di pormene. Sono stufo di fare sforzi senza ottenere risultati, stufo di critiche, stufo di colloqui di lavoro come grafico inutili, stufo di sprecare sentimenti e desideri per l’altro genere (che evidentemente non ha bisogno di me), stufo di invidiare, stufo di chiedermi cosa si prova a vincere, di dover giustificare la mia esistenza senza averla determinata, stufo di dover rispondere alle aspettative di tutti senza aver mai visto soddisfatte le mie, stufo di fare buon viso a pessima sorte, di fingere interesse, di illudermi, di essere preso in giro, di essere messo da parte e di sentirmi dire che la sensibilità è una grande qualità.
Tutte balle. Se la sensibilità fosse davvero una grande qualità, sarebbe oggetto di ricerca. Non lo è mai stata e mai lo sarà, perché questa è la realtà sbagliata, è una dimensione dove conta la praticità che non premia i talenti, le alternative, sbeffeggia le ambizioni, insulta i sogni e qualunque cosa non si possa inquadrare nella cosiddetta normalità. Non la posso riconoscere come mia.
Da questa realtà non si può pretendere niente. Non si può pretendere un lavoro, non si può pretendere di essere amati, non si possono pretendere riconoscimenti, non si può pretendere di pretendere la sicurezza, non si può pretendere un ambiente stabile.
A quest’ultimo proposito, le cose per voi si metteranno talmente male che tra un po’ non potrete pretendere nemmeno cibo, elettricità o acqua corrente, ma ovviamente non è più un mio problema. Il futuro sarà un disastro a cui non voglio assistere, e nemmeno partecipare. Buona fortuna a chi se la sente di affrontarlo.
Non è assolutamente questo il mondo che mi doveva essere consegnato, e nessuno mi può costringere a continuare a farne parte. È un incubo di problemi, privo di identità, privo di garanzie, privo di punti di riferimento, e privo ormai anche di prospettive.
Non ci sono le condizioni per impormi, e io non ho i poteri o i mezzi per crearle. Non sono rappresentato da niente di ciò che vedo e non gli attribuisco nessun senso: io non c’entro nulla con tutto questo. Non posso passare la vita a combattere solo per sopravvivere, per avere lo spazio che sarebbe dovuto, o quello che spetta di diritto, cercando di cavare il meglio dal peggio che si sia mai visto per avere il minimo possibile. Io non me ne faccio niente del minimo, volevo il massimo, ma il massimo non è a mia disposizione.
Di no come risposta non si vive, di no si muore, e non c’è mai stato posto qui per ciò che volevo, quindi in realtà, non sono mai esistito. Io non ho tradito, io mi sento tradito, da un’epoca che si permette di accantonarmi, invece di accogliermi come sarebbe suo dovere fare.
Lo stato generale delle cose per me è inaccettabile, non intendo più farmene carico e penso che sia giusto che ogni tanto qualcuno ricordi a tutti che siamo liberi, che esiste l’alternativa al soffrire: smettere. Se vivere non può essere un piacere, allora non può nemmeno diventare un obbligo, e io l’ho dimostrato. Mi rendo conto di fare del male e di darvi un enorme dolore, ma la mia rabbia ormai è tale che se non faccio questo, finirà ancora peggio, e di altro odio non c’è davvero bisogno.
Sono entrato in questo mondo da persona libera, e da persona libera ne sono uscito, perché non mi piaceva nemmeno un po’. Basta con le ipocrisie.
Non mi faccio ricattare dal fatto che è l’unico possibile, io modello unico non funziona. Siete voi che fate i conti con me, non io con voi. Io sono un anticonformista, da sempre, e ho il diritto di dire ciò che penso, di fare la mia scelta, a qualsiasi costo. Non esiste niente che non si possa separare, la morte è solo lo strumento. Il libero arbitrio obbedisce all’individuo, non ai comodi degli altri.
Io lo so che questa cosa vi sembra una follia, ma non lo è. È solo delusione. Mi è passata la voglia: non qui e non ora. Non posso imporre la mia essenza, ma la mia assenza si, e il nulla assoluto è sempre meglio di un tutto dove non puoi essere felice facendo il tuo destino.
Perdonatemi, mamma e papà, se potete, ma ora sono di nuovo a casa. Sto bene.
Dentro di me non c’era caos. Dentro di me c’era ordine. Questa generazione si vendica di un furto, il furto della felicità. Chiedo scusa a tutti i miei amici. Non odiatemi. Grazie per i bei momenti insieme, siete tutti migliori di me. Questo non è un insulto alle mie origini, ma un’accusa di alto tradimento.
P.S. Complimenti al ministro Poletti. Lui sì che ci valorizza a noi stronzi.
Ho resistito finché ho potuto.
Michele


LINK  http://www.huffingtonpost.it/2017/02/07/lettera-precario-suicida_n_14634010.html



Donofrio marcia al fianco dei precari francesi

BY Rassegna Stampa del 27/03/2006


Torna e mobilita i precari della scuola: "A Milano sono il 30% del personale in servizio: riprendiamoci le piazze". di Teresa Palese
L'inossidabile sindacalista e socialista milanese, Leonardo Donofrio, torna dalla Francia dove ha manifestato rancesi contro il CPE (Contrat Première Embauche)al fianco dei precari francesi contro il CPE (Contrat Première Embauche), e annuncia che anche a Milano guiderà la protesta dei precari della scuola  continua...
....

lunedì 16 gennaio 2017

Milano: corso gratuito per esperto paghe e contributi


CORSO ESPERTO PAGHE E CONTRIBUTI

Progetto Europa promuove un nuovo corso di formazione dedicato alla figura professionale di Esperto in Amministrazione del personale, operante nella gestione di paghe e contributi.
Gli allievi impareranno a gestire i rapporti di lavoro tra azienda e lavoratore, a partire dall’instaurazione del rapporto di lavoro, fino alla conclusione. Impareranno, inoltre, ad elaborare buste paga, a calcolare il TFR e le indennità.


VAI ALL'ARTICOLO